La nuova serie televisiva Netflix tratta dalla saga di Julia Quinn…

Buon Santo Stefano a tutti voi che assiduamente mi seguite! Oggi in questo giorno di festa, ma caratterizzato dal lockdown mi sono dedicata alla visione della nuova serie di casa Netflix, tratta dai romanzi di Julia Quinn e prodotta dalla celeberrima Shonda Rhimes. Questa è una serie che ho divorato in una giornata intera e che mi ha preso dall’inizio alla fine. Come vi ho anticipato è un perfetto mix tra i romanzi rosa ottocenteschi della Austen e l’ononima serie televisiva Gossip Girl entrambe amate da me, quindi potrete capire che per me Bridgeston è un bellissimo SI!

Trama

La prima stagione è tratta dal primo romanzo della sega della Quinn “Il duca ed io” e narra le vicende del duca Simon Basset, nuovo duca di Hastings, che appena tornato a Londra cerca di sfuggire alle numerosi madri dell’alta società che vorrebbero vedere le proprie figlia al suo braccio. Anche la madre si Daphne Bridgeston cerca si far maritare la figlia appena entrata in società. Così, per sfuggire alle proposte di matrimonio i due decidono di fingersi fidanzati, ma la cosa tra i due sfugge di mano e iniziano ad avvicinarsi sempre di più. Simon poi, nasconde un’oscura verità che Daphne non riuscirà a comprendere fino in fondo fino alla fine della stagione e questo rende il tutto molto emozionante!

Questa prima stagione ovviamente non parla solo della storia di Simon e Daphne ma inserisce molti altri personaggi nella scena che verranno analizzati a suo momento nelle, spero, prossime stagioni della serie.

Elemento poi da non sottovalutare è la famigerata e misteriosa Lady Whistledown che fa da voce narratrice alla storia e che racconta gli scandali delle famiglie altolocate della Londra del 1813. Questa donna misteriosa pubblica un piccolo quotidiano e sembra sempre a conoscenza di ogni pettegolezzo in città.

Un mix tra Austen e Gossip Girl

E adesso vi voglio parlare le influenze che ho riscontrato nella visione della serie. Sicuramente ad una prima occhiata è lampante il paragone con il famosissimo Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen, mio romanzo del cuore. Se ricordate bene il romanzo si apre proprio dicendo che le mamme di ogni qualsiasi famiglia rispettabile cercano sempre in ogni modo di far maritare le figlie con lo scapolo più abito della città. E questa serie non fa eccezione, ogni episodio è incentrato su questo gioco di seduzione che le ragazze mettono in atto per accalappiarsi il marito tanto ambito. Altro termine di paragone lo abbiano tra i due protagonisti Simon e Daphne, ispirati a Elisabeth Bennet e Msr Durcy, che come loro sono preda dell’orgoglio e del pregiudizio che talvolta li intrappola in decisioni sbagliate e incomprensioni. Al contrario del romanzo della Austen però qui vediamo un rapporto ben più maturo dei protagonisti in quanto la narrazione non si conclude con la sola proposta di matrimonio ma va avanti e ci mostra quello che succede dopo. In poche parole quello che tutte noi ci siamo immaginate che potesse accadere!

Per quanto riguarda Gossip Girl il paragone è facile, si riconduce tutto alla misteriosa Lady Whistledown che come la blogger di Gossip Girl scava negli scandali delle famiglie bene di Londra. Al contrario della blogger Newyorkese la Whistledown pubblica su un piccolo periodico che viene letto anche dalla regina in persona. Alla fine della serie però ci verrà svelata l’identità della misteriosa scrittrice ma ovviamente dalla mia bocca non uscirà niente!!

Opinioni personali

Mi è piaciuto? si, mi è piaciuto molto. Vedrò la seconda stagione? ovvio che si! Quindi già qui vi ho detto molto. A mio avviso è una serie fresca e da vedere tutto di un fiato, mi ha tenuta incollata allo schermo tutto il pomeriggio e non ne sono rimasta delusa. Come sempre il mio invito è quello di andarla a vedere e darmi il vostro spassionato parere!

Se Bridgerton: tra Jane Austen e Gossip Girl vi è piaciuto, prima di andare vi ricordo di andarvi a rileggere i miei articoli passati che trattano di Jane Austene e Gossip Girl per rinfrescarvi un po’ la memoria!! noi ci risentiamo presto e per come dice la Whistledown ” non mi conoscete e non mi conoscerete mai. Ma vi avverto, gentili lettori, io dicerto conosco voi”.

https://profumidiparole.com/index.php/2020/08/16/gossip-girl/

https://profumidiparole.com/index.php/2020/09/02/grandi-scrittrici-da-leggere-assolutamente-una-volta-nella-vita/

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: